Home 2014-2015 - News Campionati 2014-2015 - News 1 Divisione Femminile L’Axa Lanni Venafro Volley batte il CUS Molise e consolida il primato

L’Axa Lanni Venafro Volley batte il CUS Molise e consolida il primato

560
0
Condividi

Trasferta nel capoluogo per la squadra allenata da coach Panarello. Al seguito delle 13 convocate la dirigenza e tanti genitori venuti per assistere allo scontro diretto tra la prima della classe il Venafro e la seconda in classifica, il CUS Molise allenata da Carmine Arcaro.
La partenza è tutta per il Venafro. Con una super Testa al servizio, il Venafro in un gioco corale fa un break di 6 punti. Il CUS frastornato non può non fermarsi e chiamare time-out. In campo c’è solo il Venafro. Al rientro le squadre se le suonano di santa ragione, ma è sempre il Venafro avanti. Con De Luca A. in battuta il parziale è 6 a 10. Il CUS incalza e recupera due punti ma poi soffre il rientro di Testa in prima linea. Sale in cattedra la palleggiatrice Baccaro che non dà punti di riferimento alle avversarie, al resto ci pensano De Luca F. e Morelli Michela a schiantare i colpi a terra. Fino a questo momento, eccellente è la difesa del libero Giannini. Coach Arcaro richiama ancora una volta le sue sul punteggio di 8 a 16. Dopo il time-out il CUS si ricompatta e recupera 3 punti, ma è sempre Baccaro con un gioco di prestigio a spezzare la corsa delle padrone di casa. Va al servizio Morelli Mara, opposto del Venafro che piazza due ace, il punteggio sale a 11 a 19 per le arancio nero.
Sul punteggio di 12 a 22, coach Panarello fa entrare in campo Carpentino per Morelli e Lastoria per Baccaro. Il Venafro chiude i giochi del primo set con un punteggio di 15 a 25.
Il secondo set rivede schierate le stesse formazioni fatta eccezione per l’opposto di casa. I primi punti questa volta sono per il CUS che si porta subito sul 4 a1. Sul 5 a2 per il CUS l’arbitro si inventa di sana pianta una fallo di doppia fischiato a Baccaro, tutto il palazzetto resta perplesso. Il Venafro si arrabbia e riparte, fino a pareggiare (6 a6).
Il match prosegue con scambi di alto profilo tecnico. Le arancio-nero regalano tante battute ma nonostante tutto Baccaro inventa e con i suoi colpi diabolici regge il gioco per la sua squadra.
E’ un secondo set molto più equilibrato. Arrivate sul 15 pari Alessia De Luca sbroglia uno scambio lunghissimo e porta in vantaggio il Venafro. Si accende la partita.
SI rifà sotto Testa M. che fa esplodere due bombe e porta il Venafro a +2 (18-20). Un muro di Fra De Luca allunga ancora e porta le venafrane a 21. E’ time-out per le campobassane. Al rientro ci pensa ancora lei, la centrale diciottenne a chiudere il punto successivo con un muro insormontabile. Va in battuta capitan Morelli che piazza un ace, 18 a 23. Coach Panarello, gioca il jolly mettendo in campo Lastoria in servizio, la sua battuta insidiosa salto float manda in tilt la ricezione avversaria, sulla ribattuta è Fra De Luca che chiude ancora. “Lastoria” si ripete e il CUS manda facile la palla dall’altra parte della rete, il set point lo sigla Testa con un lungo linea esplosivo. Il Venafro vince 25 a 8.
Il terzo set si apre con un secondo tocco di Baccaro, ma da posto 4 il CUS pareggia con Montanaro. Il punteggio oscilla e le squadre si equivalgono fino al 5 pari. Va in battuta Giuliano per il CUS e le cose si mettono male per il Venafro. La squadra di casa si porta in vantaggio e sale fino al 10 a6. Testa accorcia con due punti dei suoi, ma il CUS è lì salendo ancora fino al 13 a8. Panarello chiama il primo time-out della partita. Al rientro Testa fa suo il punto successivo ma poi sbaglia clamorosamente la battuta. Con il CUS a +4 il Venafro deve tornare sui suoi passi. La partita è aperta e bella da vedere, il parziale vede il CUS in vantaggio 15 a 13 ma le padrone di casa sprecano prima con Montanaro in battuta e poi con Gentile che prende l’asta in attacco da posto 2. Ale De Luca va in battuta e riporta le squadre in parità, 18 pari. Entra in scena Mara Morelli, opposto venafrano che sigla il sorpasso della capolista (18/19). Il CUS risponde al centro con Laudati. (19/19). Baccaro sceglie ancora Morelli che con un diagonale fulmineo segna ancora. E’ time-out per Arcaro. Al rientro è ancora il Venafro a fare punto. Il CUS accorcia ancora ma Mara Morelli si prende tutta la scena e segna. 20 a 22. Il punto numero 23 lo segna Testa, implacabile da posto 4. In battuta va proprio lei e in attacco le campobassane buttano la palla in rete con Montanaro. Coach Panarello vuole chiudere concedendo la scena a Lastoria. La sua battuta manda in tilt la ricezione del CUS e la palla cade inesorabile. Per il Venafro è grande vittoria! “Un grande gruppo con alla guida un grande allenatore”. Queste sono le parole del Presidente Nardolillo alla fine della partita. Con sei punti di vantaggio, l’Axa Lanni consolida il primato e aspetta la seconda fase del campionato con il pieno dei punti. Sabato prossimo, le venafrane affronteranno le ragazze dell’Effe Sport di Isernia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here