2012 – 15° Torneo di Pallavolo – Il Regolamento

1. Iscrizione.
1.1. L’iscrizione al torneo si intende effettuata nel momento in cui viene consegnato all’organizzazione il modulo di iscrizione compilato correttamente, comprensivo di quota di iscrizione.
1.2. E’ possibile ritirate la propria squadra e recuperare la quota di iscrizione fino a due giorni prima della data di scadenza delle iscrizioni indicata nel modulo di iscrizione e sui manifesti. Dopo tale momento il ritiro della squadra comporta la perdita della quota iscrizione e la sconfitta per forfait di tutte le partite in programma.

2. Formula di gioco e regole.
2.1. La formula di gioco varierà a seconda del numero delle squadre iscritte. Sarà in ogni caso prevista una prima fase con gironi all’italiana e una seconda con scontri ad eliminazione diretta. L’organizzazione comunicherà tramite il sito www.venafrovolley.com e Facebook nonché con avvisi scritti nell’area staff la formula prescelta entro il giorno precedente all’inizio del torneo.
2.2. Si applicheranno le regole della pallavolo vigenti secondo i regolamenti FIPAV, salvo le eccezioni previste nel presente regolamento, a partire dalle seguenti relative al gioco:
a) attacco: è valido se eseguito con una sola mano purché senza pallonetto, ossia con colpo secco a mano aperta, con pugno, di nocche e con la punta delle dita; con due mani aperte è consentito purché il giocatore resti in contatto col suolo e il palleggio sia nella proiezione delle spalle, sia in avanti che indietro, e con l’intero corpo in asse con le spalle;
b) seconda linea e rotazione: non esiste alcuna seconda linea e nessun conseguente fallo ad essa riconducibile; non è obbligatoria la rotazione e non esiste nessun conseguente fallo ad essa riconducibile;
c) sostituzioni: non sono previsti limiti al numero di sostituzioni e ogni giocatore può cambiarsi con chiunque altro anche nel corso dello stesso set, sempre salvo il rispetto delle regole 4.1 e 4.2;
d) time-out: ne è previsto uno soltanto per set.

3. Calendari e orari di gioco.
3.1. Tutti i partecipanti sono tenuti a prendere visione dei calendari di gioco, che verranno pubblicati entro il giorno precedente all’inizio del torneo sul sito ww.venafrovolley.com e sulle pagine Facebook dedicate alla competizione, oltre che affissi nei pressi dell’area staff. La mancata conoscenza degli orari non verrà mai considerata valida ragione per richieste di spostamenti.
3.2. Sarà tollerato un ritardo di 5 minuti nelle giornate dei gironi e delle eliminatorie fino ai quarti di finale e di 10 minuti dalle semifinali in poi. La presentazione della squadra oltre tale orario determinerà à la sconfitta a tavolino con il peggior punteggio.
3.3. La squadra avrà a disposizione cinque minuti di riscaldamento fino ai quarti di finale e venti minuti nelle fasi successive. Potrà iniziare fuori dal campo da gioco il riscaldamento anche prima purché con propri palloni e senza interferire con le partite in corso.
3.4. In caso di avversità atmosferiche o di altra natura che a insindacabile giudizio dell’organizzazione non consentono lo svolgimento della gara, la partita in corso sarà sospesa e verrà ripresa con il punteggio al quale si era giunti quando ciò risulterà possibile, previa adeguata comunicazione.
3.5. Qualora le avversità dovessero risultare di particolare durata è facoltà dell’organizzazione sospendere la giornata del torneo e posticiparla a quella successiva con ogni conseguente slittamento. In alternativa, è facoltà far disputare gli incontri in una sede alternativa.

4. Richieste di spostamenti.
4.1. Le partite non potranno subire spostamenti, salvo esigenze oggettivamente imprevedibili e indifferibili e comunque previo consenso della squadra in regola e dell’organizzazione, che dovrà valutare se esistono margini per collocare la partita in altro giorno/orario.

5. Composizione delle squadre.
5.1. Nei tornei 3vs3 devono giocare tre giocatori ed è ammessa una riserva. In campo deve obbligatoriamente essere schierata una donna.
5.2. Nel torneo 4vs4 devono giocare quattro giocatori ed è ammessa una riserva. In campo devono obbligatoriamente essere schierate due donne.
5.3. La squadra che non presenta in campo il numero minimo di giocatori e il numero minimo di giocatrici sarà dichiarata sconfitta con il peggior punteggio. Se l’evento si dovesse verificare a partita in corso la gara verrà sospesa e decretata la vittoria della squadra avversaria. In questo caso la squadra avversaria conquisterà i punti necessari per vincere il set e la partita e quella incompleta mantiene i punti acquisiti l momento della sospensione dell’incontro.
5.4. Non sarà possibile aggiungere o sostituire giocatori oltre la fase dei gironi. Dalle eliminatorie in poi la sostituzione di un giocatore potrà avvenire alle seguenti condizioni: a) che la squadra avversaria sia d’accordo e purché l’accettazione pervenga oralmente all’organizzazione da almeno un membro della squadra accettante non oltre l’orario di inizio della partita da disputare; in ogni caso l’accettazione va rinnovata per ogni successiva fase da parte delle successive squadre che si incontreranno; b) che il giocatore inserito non faccia parte degli iscritti al torneo; c) che il giocatore possegga i requisiti di iscrizione in base alla categoria di riferimento; d) se la partita è già in corso, che il sostituto faccia ingresso in campo entro cinque minuti fino ai quarti di finale e entro venti minuti dalle semifinali in poi.

6 Criteri per il superamento del turno.
6.1. In caso di parità di punteggio tra due squadre alla fine della fase a gironi si riterrà meglio classificata la squadra vincitrice dello scontro diretto.
6.2. In caso di parità di punteggio tra tre o più squadre alla fine della fase a gironi si riterrà meglio classificata:
a) la squadra vincitrice del maggior numero di scontri diretti tra le contendenti;
b) in caso di ulteriore parità, la squadra con il miglior quoziente set dell’intero girone (set vinti diviso set persi);
c) in caso di ulteriore parità, la squadra con il miglior quoziente punti dell’intero girone (punti fatti diviso punti subiti).

7. Arbitraggi.
7.1. Le partite saranno arbitrate da persone che possono far parte dei giocatori iscritti al torneo non necessariamente muniti della qualifica di arbitro federale.
7.2. Nei limiti della disponibilità le semifinali e le finali del torneo tesserati verranno arbitrate da arbitri federali.

8. Ricorsi.
8.1. Contro le decisioni arbitrali relativi ad azioni di gioco non sono ammessi reclami.
8.2. Se si ritiene violato il presente regolamento è possibile fare reclamo verbale all’organizzazione, che deciderà collegialmente a maggioranza entro il termine della giornata solare o al massimo, se l’evento si verifica oltre la mezzanotte, entro le due ore dalla presentazione del reclamo.
8.3. Si decade dal diritto di fare reclamo se lo stesso non viene presentato entro la fine dell’ultima gara della giornata rispetto all’evento verificatosi.

Spot 15° Torneo di Pallavolo in villa

0
Spot 15° Torneo di Pallavolo in villa Video non disponibile

TiV 2012 – Le foto delle premiazioni

0
Clicca sulla foto per vedere il set fotografico n1 Clicca sulla foto per vedere il set fotografico n2 Clicca sulla foto per vedere il set fotografico...